sabato 24 settembre 2011

Il nuovo pollaio è pronto!

Il nuovo pollaio. Foto Andrea Mangoni.

Dopo mesi di lavoro e preparativi, il nuovo pollaio è quasi terminato e già ha iniziato ad accogliere i suoi primi ospiti! 

Il nuovo pollaio. Foto Andrea Mangoni.

Per la sua realizzazione ho deciso di utilizzare una casetta da giardino, che con qualche modifica si è prestata benissimo allo scopo. Il fondo è coperto da una lettiera di segatura e truciolo depolverato, e i posatoi sono stati mantenuti al momento bassi perché le boffe non sono - diciamocelo - particolarmente propense al volo e ad appollaiarsi troppo in alto. Il ricovero notturno ha base quadrata ed i suoi lati misurano 2,44 m, per un totale di  poco meno di 6 metri quadri di base, che possono accogliere in teoria circa 20-24 esemplari. 

Giovani di Boffa e Polverara nel nuovo pollaio. Foto A. Mangoni.

Al momento però sta servendo come sito di convalescenza per un paio di esemplari che erano stati messi a mal partito dai propri compagni, oltre che ospitare alcuni giovani di Boffa e Polverara in crescita. Presto arriveranno gli altri adulti e i giovani di quest'anno a popolarlo. 

Vecchi riproduttori e giovani promesse al pasto. Foto A. Mangoni.

Già, ma qual'è la situazione? I riproduttori si sono comportati bene, le femmine hanno deposto decentemente e tutte e sette sono diventate chiocce contemporaneamente. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è stato un vero guaio: gli animali infatti si sono azzuffati per i nidi presenti, che non potevano essere per motivi logistici più di cinque, e nel giro di pochi giorni hanno rovinato diverse covate. Dei giovani nati a inizio anno ho ora 6 esemplari, oltre a due che sono stati ceduti ad un allevatore padovano, e un'altra manciata di giovani di diverse età sta crescendo. Tra le pollastre dell'anno alcune hanno già iniziato a deporre, e una di loro fa delle uova molto chiare, quasi bianche! Un'ottima chance per la selezione della razza. Nella speranza che il prossimo anno porti con se maggiori soddisfazioni quantitative, presto inizierò a selezionare le prime galline e pollastre pronte per la cessione. 
Alla prossima!

Le Boffe nel recinto, sotto le vigne. Foto Andrea Mangoni.

Share:

0 commenti:

Posta un commento

Informazioni personali

La mia foto

Zoologo, divulgatore, appassionato di ogni forma di vita, da anni mi occupo di studio e salvaguardia della biodiversità.

Commenti recenti

Powered by Blogger.

Contatti

Per ogni genere di informazioni riguardo la Boffa o il progetto per la sua salvaguardia, scrivete a oryctes.com@gmail.com.

Amici che ci seguono

SOSTIENICI!

Vuoi aiutarmi a portare studiare ed a proteggere la biodiversità avicola e a salvare questa antica razza dall'estinzione?

Come viene ben spiegato in questa pagina, oggi puoi effettuare anche una donazione tramite Paypal. E' semplice e sicuro, e qualunque offerta vorrai fare sarà alla fine importante per aiutarmi nell'opera di salvaguardia di questi bellissimi animali. Per iniziare, clicca sul pulsante qui sotto!



GRAZIE!

Disclaimers

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Tutto il materiale contenuto nel sito, testi e foto, ed il logo Boffa sono opera del lavoro di Andrea Mangoni salvo ove altrimenti riportato. Ne è vietata la riproduzione, parziale e/o totale, e l'utilizzo senza l'autorizzazione degli autori.



Cerca nel blog